preparazione del fungo chaga - Il Fungo Chaga

Vai ai contenuti

preparazione del fungo chaga


Chaga tea




1 - Preparazione forte:
Ridurre il Chaga in piccoli pezzi o in polvere, con l'ausilio di un frullatore. Una volta frantumato versare, in una pentola con coperchio, il fungo e l’acqua in proporzione di  10 g (circa un cucchiaino da caffè)  per  1 litro di acqua. Lasciar bollire per 10/15 minuti dopo di che porre a fuoco estremamente basso e lasciarlo sobbollire per almeno 1 ora. Una volta raffreddato, filtrarlo.
Il tè così preparato può essere consumato nella quantità di almeno 1-3 tazze al giorno. Avendo un gusto neutro l’infuso può essere miscelato con qualsiasi alimento o bevanda (caffè, zuppa, yogurt, ecc.). Per dolcificante il prodotto si consiglia il miele. Conservare il the e il residuo del fungo in frigo.


2 - Preparazione media/leggera:
Ridurre il Chaga in piccoli pezzi o in polvere, con l'ausilio di un frullatore. Una volta frantumato versare, in una pentola con coperchio, il fungo e l’acqua in proporzione di  10 g (circa un cucchiaino da caffè)  per  1 litro di acqua. Lasciar bollire per 10/15 minuti. Una volta raffreddato filtrarlo. Consumare come scritto sopra. Conservare il preparato in frigo.






3 - Preparazione del Chaga in pezzi
Qualora non venga frantumato, il tea di Chaga risulterà più leggero, ma avrà ugualmente molte proprietà benefiche. Per la preparazione in pezzi, seguire la stessa procedura di cui al punto 1.



Informazione. Quando il fungo Chaga viene preparato come Tea può essere riutillazzato molte volte (in genere 3 o 4 volte) e non è necessario gettarlo via, a meno che non venga mangiato. In quest'ultimo caso assumerlo in piccole dosi in alimenti, tenendo presente che con la sua ingestione diretta si assumono integralmente le sue eccezionali proprietà.
.



Acquisto del fungo Chaga

Per l'acquisto del nostro eccezionale Chaga fungo

FOTO

Video sul fungo Chaga
ATTENZIONE
Tutte le informazioni presentate su questo sito danno un'informativa generale e non sostituiscono la consulenza del medico e/o del farmacista. 
Il fungo Chaga dopo averlo frantumato in piccoli pezzi
fungo chaga ridotti in piccoli pezzi
Torna ai contenuti